I sette sogni di Alberto Casiraghy

Giovedì 16 maggio s’inaugurerà la mostra di Alberto Casiraghy a Robbiate: I sette sogni. Un bel titolo. Quali sorprese ci riserverà l’estro poetico di Alberto? Lo scopriremo fra qualche giorno e sarà indubbiamente una sorpresa piacevole. Ed è stato un grande piacere per me scrivere due righe di presentazione per un personaggio come lui. Poi mi sono divertita a mettere insieme un’intervista usando i suoi aforismi come risposte. Si scoprono tante cose leggendo e rileggendo attentamente un brano, una poesia, un aforisma, si arriva a una diversa e più profonda conoscenza del testo e di chi l’ha scritto.    Intendo proseguire la mia esplorazione nel mondo di Alberto: sarà come intraprendere un viaggio di cui non si conosce né inizio né fine.  Giovanna

-Alberto Casiraghy -.jpgAlberto Casiraghy.jpg

Intervista ad Alberto Casiraghy di Giovanna Rotondo

  • Caro, Alberto è una gioia vederti, come va la vita?  
  • Vivo intensamente…
  • Sei un artista con molte idee. 
  • Quando non ho idee, piango. 
  • Non ti mancano certo. Vedo che il tuo nome ha una nuova lettera. 
  • Non tutto ciò che si vede è altro.
  • Una grande verità… E, dimmi, la tua prossima meta?
  • Ormai ho visto tutto, ed è solo l’inizio.
  • Ma se è solo l’inizio, avrai ancora tanto cammino davanti a te.
  • La vita è un grande paesaggio senza limiti di tempo.
  • Che bella immagine, Alberto, spero proprio che sia così.
  • Penso sempre l’Universo come intimo pulsare.
  • Gli artisti hanno questa capacità, che cos’è che fai più volentieri?
  • Sogno tutto ciò che posso.
  • Ti rimane tempo per fare altro?
  • A volte respiro tra un sogno e l’altro.
  • Oltre sognare tutti i sogni che puoi, hai un desiderio?
  • Prima o poi mangerò i cacciatori di balene.
  • Ed io ti aiuterò a farlo! Alberto, c’è qualcosa che ti commuove?
  • Una gallina nuda sa far piangere.
  • Una gallina nuda dovrebbe essere buona da mangiare.
  • Non mangio i miei amici.
  • E neanch’io lo farò, te lo prometto. Che indirizzo darai al tuo prossimo lavoro? 
  • Il poeta è un abisso che vede in tutte l direzioni.
  • Ma da questo abisso, in che direzione andrai?
  • Gli aforismi sono la parte migliore dell’invisibile.
  • Questo è il messaggio. Alberto, posso abbracciarti prima di salutarti?
  • Non mi concedo mai se non sento vibrazioni e riflessi.
  • Giusto. I poeti sono gli eletti della vita.
  • Vivo nel mio destino profondo.
  • Che bel destino!
  • Anche la normalità ha i suoi frutti impossibili.
  • A volte sono solo mediocri, qual è il tuo segreto, Alberto?
  • Raccolgo perché semino in libertà
  • La libertà è una cosa meravigliosa. Sei contento di vivere qui?
  • Sono una foglia che vive nell’Universo.
  • Un abbraccio e a presto.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...