Non vi azzardate a chiamarlo “gioco lecito” e altre storie

Le “altre storie” sono state sacrificate alla primo scritto del libro…

“Non vi azzardate a chiamarlo gioco lecito” che è anche il titolo del libro, si riferisce al gioco d’azzardo gestito dallo Stato e definito “lecito” per decreto, ma che rimane, a tutti gli effetti, gioco d’azzardo. Lo scritto, in forma di lettera,  è indirizzato a politici e governanti e chiede le ragioni per cui questo paese sia stato trasformato in “una grande bisca”, e invita i cittadini a indignarsi. 

Per chi fosse interessato, ci vediamo Venerdì sera al Circolo Arci Condiviso di Calolziocorte

Copia di Calolzio 2.jpg