Equinozio 2020

Una giornata
piena di sole,
oggi,
il cielo limpido
l’aria pulita.
Ogni albero
pronto ad aprirsi
alla primavera.
I fiori stellati
dal profumo
inebriante
di una magnolia,
fiorita anzitempo,
fanno sognare.
Poco distante,
in mezzo al prato,
la mimosa splende
gialla e luminosa.
Sparsi qua e là,
tra l’erba, ciuffi
di margherite,
primule, viole,
fiori di campo.
In un angolo,
una lunga fila
di giacinti blu,
appoggiata
al calicanto
offre una scia
profumata.
Una giornata
gloriosa, rara
piena di luce,
di profumi,
di bellezza
interrotta dal sibilo
stridente, continuo
delle ambulanze.

 

Il silenzio e pandemia

Ma quel silenzio
intorno…
Un silenzio
greve, pesante,
sconosciuto
aleggia nell’aria.
Un silenzio privo
di voci, di rumori.
interrotto, a tratti
dalle sirene
dell’ambulanza.
Il pensiero va
ai bimbi chiusi
in pochi metri,
alla solitudine
delle famiglie,
alle persone
che lavorano
contro un killer
dal nome regale,
che uccide
silenzioso:
Coronavirus.

Giovanna